Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramaassicurativo.ania.it/?idcnt=41114)
L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE NEL MERCATO ASSICURATIVO E FINANZIARIO: DUE PAPER DELLE AUTORITÀ OLANDESI
Innovazione tecnologica, Intelligenza artificiale


La Banca centrale (DNB) e l’Autorità di regolamentazione dei mercati finanziari (AFM) in Olanda hanno recentemente pubblicato due documenti sulle applicazioni dell’Intelligenza Artificiale (IA) nei mercati finanziari e assicurativi.

Il primo documento contiene le Linee Guida della Banca centrale sull’uso dell’IA nel settore finanziario. I principi chiave sono sintetizzati in sei proprietà della IA: Soundness (solidità), Accountability (responsabilità), Fairness (equità), Ethics (eticità), Skills (competenze), Transparency (trasparenza), racchiuse nell’acronimo SAFEST.

Il secondo documento è relativo alle applicazioni dell’IA nel settore assicurativo.
Tali applicazioni sono, al momento, principalmente rivolte a settori specifici e a problemi ben delimitati. Tra gli impieghi più diffusi vi è l’uso del machine learning nell’individuazione delle frodi nelle diverse fasi del processo assicurativo.
Gli sviluppi attualmente allo studio sono relativi a settori quali il pricing e la sottoscrizione dei rischi, in particolare nei rami danni e nelle assicurazioni sulla perdita di impiego.
Il documento individua tre aspetti dell’applicazione della IA dal punto di vista delle Autorità, ossia:

  • come l’Intelligenza Artificiale viene introdotta nelle strategie operative delle imprese (ad esempio, le policy relative all’IA a livello di direzione e/o gli strumenti informativi a tutti i livelli dell’organizzazione);
     
  • gli aspetti tecnici  relativi all’uso dell’IA (la regolamentazione sulla privacy o le regole sull’assenza di pratiche discriminatorie);
     
  • l’utilizzo dell’IA nelle relazioni con i consumatori.