Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramaassicurativo.ania.it/?idcnt=39467)
FRANCIA: IL GOVERNO VARA LA LINEA DURA PER LA SICUREZZA STRADALE
RÉPUBLIQUE FRANÇAISE - http://www.gouvernement.fr/
Sicurezza stradale

 

Dopo dodici anni di continua flessione nel tasso di mortalità sulle strade francesi, dal 2014 i dati evidenziano una recrudescenza del fenomeno.
La strada, infatti, con 9 morti e 65 feriti al giorno, è la prima causa di morte violenta nel Paese. Tale tendenza risulta confermata anche dalle prime proiezioni sul 2017.

L’eccessiva velocità rimane la prima causa di incidenti mortali (31%), seguita dalla guida sotto l’effetto di alcol (19%) e di sostanze stupefacenti (9%).

Oltre la metà delle vittime (55%) sono state  registrate sulle strade a carreggiata unica e a doppio senso di marcia.

Alla luce di questi dati, il Primo Ministro ha convocato  - lo scorso 9 gennaio -  il Comitato Interministeriale per la Sicurezza Stradale (CISR), sottolineando la necessità di un intervento deciso delle Autorità.
Il Comitato ha così formulato tre obiettivi fondamentali da perseguire:

  • enfatizzare il fatto che la sicurezza stradale è questione che richiede l’impegno di tutti;
     
  • rafforzare la sicurezza per tutte le tipologie di utente stradale;
     
  • anticipare l’applicazione delle nuove tecnologie per favorire la sicurezza sulle strade.

Tali obiettivi saranno perseguiti tramite 18 misure, da attuarsi fra il 2018 e il 2021, fra le quali:

  • riduzione della velocità massima consentita da 90 a 80 kh/h sulle strade a doppio senso a carreggiata unica;
     
  • obbligo di installazione di etilometri con sistema di blocco dell’auto per gli automobilisti già sanzionati per guida in stato di ebbrezza;
     
  • sequestro temporaneo del veicolo per 7 giorni in caso di contestazione di violazioni gravi, quali guida senza patente o sotto l’effetto di alcol o stupefacenti;
     
  • possibilità di contestazione differita di violazioni al diritto di precedenza del pedone tramite sistemi di video-rilevazione.