Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramaassicurativo.ania.it/?idcnt=39281)
THAILANDIA: I DATI DEL 2016 NEI REPORT DELLE ASSOCIAZIONI FRA ASSICURATORI
TLAA - THE THAI LIFE ASSURANCE ASSOCIATION - http://www.tlaa.org/2012/eng/index.php
Analisi dei mercati

 

Le Associazioni delle compagnie assicuratrici danni (TGIA) e vita (TLAA) della Tailandia hanno pubblicato i dati relativi all’andamento del settore nel corso del 2016(1).

Nel comparto danni, la raccolta diretta ha raggiunto 211 miliardi di baht (5,5 miliardi di euro), con un incremento annuo dell’1,2%.
Come principale ramo si è confermato quello auto (r.c. obbligatoria e coperture volontarie), che ha concorso a realizzare oltre la metà della raccolta di comparto (122 miliardi di baht) e ha segnato un incremento dell’1,6%.Tutti i rami hanno mantenuto una redditività tecnica positiva. Il rapporto sinistri/premi di settore si è attestato al 55,3%, in aumento per il secondo anno consecutivo. L’indice per i rami auto è stato del 57% per la r. c. auto e del 64,4% per le coperture volontarie.

Tuttavia, tutti gli indici di redditività hanno evidenziato una flessione rispetto al 2015: il ROE, ad esempio, è passato dal 12,2% al 9,6%, il ROI dal 3,32% al 3,30%.

Il tasso di penetrazione assicurativa danni (premi/PIL) si è attestato all’1,47% (nel 2015 era all’1,53%), mentre la spesa assicurativa danni pro-capite ha raggiunto 3.140 baht (81,50 euro), in lieve aumento rispetto all’esercizio precedente.

Nel comparto vita la raccolta netta ha totalizzato 560,5 miliardi di baht (14,6 miliardi di euro), con un incremento annuo del 5,8%.
I premi di prima annualità sono ammontati a 412,7 miliardi (10,7 miliardi di euro), in calo del 7,7%, mentre i premi ricorrenti sono aumentati dell’11,5%, portandosi a 402,6 miliardi (10,5 miliardi di euro). Infine, i premi unici hanno totalizzato 49,4 miliardi (1,3 miliardi di euro), il 3,2% in meno rispetto al 2015.
Oltre 412 miliardi (10,7 miliardi di euro) sono stati raccolti tramite polizze tradizionali individuali, mentre 39 miliardi (un miliardo di euro) sono derivati da polizze collettive.

Le prestazioni erogate sono ammontate a 187 miliardi (4,9 miliardi di euro), il 16,4% in più nell’anno. Rispetto al totale, 82,3 miliardi (2,1 miliardi di euro) hanno riguardato polizze giunte a scadenza naturale, mentre le prestazioni caso morte hanno totalizzato oltre 24 miliardi (624 milioni di euro).

Gli attivi del comparto a fine esercizio avevano raggiunto un totale di 2.898 miliardi (75,4 miliardi di euro), il 12,2% in più rispetto all’esercizio precedente.

L’esercizio si è chiuso con un utile al netto delle imposte di 53,8 miliardi di baht (1,4 miliardi di euro), in aumento del 7,5% rispetto al dato 2015.

I ranking 2016 elaborati da Swiss Re (“Sigma” n.3/2017) – sulla base della raccolta premi –  collocano la Thailandia al 7° posto fra i mercati assicurativi asiatici e al 26° posto su scala mondiale.     

 

__________________________

(1) Per l’esercizio precedente, si veda: “Thailandia: prime stime per l’assicurazione danni nel 2015”, in Panorama Assicurativo n. 155, settembre 2016 (sezione “STATISTICHE”)
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38045&est=1
Raccolta premi vita in Tailandia nel 2015: +6,7%”, in Panorama Assicurativo n. 151, maggio 2016 (Sezione “NEWS”)
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37700&est=1